naturalmente escursionisti

Domenica 25 Novembre 2018

Parco Naturale delle Capanne di Marcarolo (AL)

con Guida Escursionistica


Incantevole itinerario che ci porta alla scoperta dell'affascinante biodiversità del parco naturale Capanne di Marcarolo; moltissimi infatti sono gli habitat presenti che hanno particolare attenzione per la legislazione dell'Unione Europea: i prati a ricca fioritura, le brughiere, i molinieti e specie di straordinario interesse fitogeografico, senza dimenticare l'esistenza di miniere d'oro ormai abbandonate. Ulteriore interesse, storico, riguarda la “strage della Benedicta”, esecuzione di 75 partigiani durante la Resistenza.


Il percorso, partendo da Prato del Gatto, si inoltra in un'area boschiva caratterizzata da alberi di Pino nero, acero, sorbo montano, nocciolo, castagno, cespugli di ginepro, ora più densa, ora più rada. Alcune zone lungo il cammino sono caratterizzate da radure che lasciano intravedere scorci splendidi di monti e valli che ci circondano. Lungo il percorso si incontrano diverse "niviere", antiche costruzione che servivano per creare al loro interno il ghiaccio che veniva poi commercializzato in particolare a Genova. Raggiunto il Giogo di Paravanico si incrocia una sterrata che si segue in salita sino al Passo Prato Leone per poi abbandonarla e continuare per sentiero sino alla sommità panoramica di Bric di Guana. Da qui si scende poi alla diga del Lago Bruno. Guadagnato il versante opposto della vallata, lo si risale per costeggiare il Lago Lungo e infine risalire a Prato del Gatto, ancora immersi in splendi boschi e attraversando suggestive radure.


PROGRAMMA

Località di partenza escursione: Passo Prato del Gatto, ore 10:15.


Queste le caratteristiche tecniche:

Difficoltà: E (Escursionistico)

Dislivello: 500 m

Sviluppo: 14 km

Tempo di percorrenza: 4 h

Itinerario adatto all'escursionista medio, con discreta forma fisica.


Luogo di ritrovo: parcheggio antistante l'uscita del casello autostradale di Gropello Cairoli-Pavia Sud (A7 MI-GE), ore 8:00

Necessario abbigliamento da trekking invernale (vestire a strati). Portare il pranzo al sacco e una borraccia. Obbligatorio avere (e usare) i bastoncini da trekking, la guida vi insegnerà ad usarli al meglio per preservare dai guai caviglie, ginocchia e schiena.

Sono accettati i cani, ma solo se condotti al guinzaglio, come prevede la legge nazionale.


Per i soci AVM la partecipazione prevede un contributo minimo di 10 €, per i non soci adulti un contributo minimo di 15 €, per i non soci bimbi sotto i 10 anni un contributo minimo di 5 €. Non sono comprese nella quota: spese di viaggio, di parcheggio, di traghetto e qualsiasi altra spesa personale.


Per iscriversi utilizzare esclusivamente il form sul nostro sito web, entro il 24 Novembre 2018, fornendo nome e cognome di ogni partecipante e un n. di cellulare di riferimento.


Si raggiunge la località di ritrovo con la propria auto e poi si applica la formula del car pooling, ovvero si riempiono le auto disponibili e si copre la distanza che ci separa dall’inizio escursione, dividendo le spese.


RAGGIUNGERE LA LOCALITÀ DI RITROVO IN ORARIO E CON I SOLDI CONTATI DELLA QUOTA.


Nota sulle spese di viaggio: tutti le persone presenti su un’auto devono pagare la propria quota di viaggio; nel caso in cui i proprietari dell’auto siano una coppia sposata o convivente, la quota di tale coppia vale come singola persona. La guida mette sempre a disposizione la propria auto per trasportare fino a 4 partecipanti; la guida non sostiene le spese di viaggio.


Meteo e conferma

Aggiorneremo gli iscritti entro la mattina del 24 Novembre, con le ultime previsioni meteo e la conseguente conferma o meno dell’escursione. Non preoccupatevi per il meteo, la guida utilizza gli strumenti necessari per incrociare previsioni di più istituti acquisendo una previsione finale di alta attendibilità, sperimentata in decine e decine di escursioni con ottimi risultati. Quindi attendete fiduciosi gli aggiornamenti AVM e non guardate al tempo che farà venerdì, non significa nulla se piove o c’è il sole!

Per chi è più comodo farsi trovare al casello di Casei Gerola, questo il secondo punto di ritrovo, ore 8:30:

I LAGHI DEL GORZENTE

Iscriviti

Iscriviti